AGI
NOTIZIE MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILI
Eventi & Commenti
Eventi
Responsabile Rubrica

Ci siamo, Corato e Muro Lucano costituiranno il già annunciato "Gemellaggio"

06/05/2015

L'atteso gemellaggio "Corato - Muro Lucano" è imminente: «Sabato nove Maggio la definizione», fanno sapere dall'Amministrazione coratina. Nel progetto si parla anche di donazione di olio votivo per produrre luce in onore  di San Gerardo compatrono della città di Corato, ma l'obiettivo principale delle Amministrazioni delle due città, oltre allo scambio religioso/culturale, è  condividere e promuovere fattori sociali di ogni genere.

 

L'iniziativa è scaturita da un incontro a Muro Lucano, terra natia di san Gerardo, definito protettore delle gestanti e dei bambini, compatrono della città di Corato, tra il sindaco Gerardo Maiella e il Direttore Responsabile di Eventi & Commenti, Giuseppe Arbore, in occasione di una visita di gruppo ai luoghi sacri di Muro, effettuata il 10/maggio/2010 http://www.eventiecommenti.it/notizia.aspx?id=2292, in questo articolo si possono consultare le interviste al Sindaco Mariani e alla prof.ssa Lisanti riguardanti la città e san Gerardo.

 

In seguito a questo evento, su invito del sindaco Mariani, il 17/09/2010, Eventi & Commenti organizzò un'altra visita a Muro portando alla conoscenza della cittadinanza murese l'operato di alcune aziende coratine. I partecipanti, oltre 50 persone compreso il Vice/Sindaco dell'epoca Rag. Beniamino Nocca, furono ospiti del Municipio di Muro accolti dal Sindaco Gerardo Mariani.

Il titolo dell'articolo: "A Muro Lucano per condividere realtà e progetti" http://www.eventiecommenti.it/notizia.aspx?id=2863.

Il cartaceo realizzato in quella occasione è visibile in file PDF sul canale Calameo/Eventiecommenti http://ita.calameo.com/books/0006530907d26487c573e, oppure http://ita.calameo.com/accounts/653090.

Per visionare il video realizzato da Eventi & Commenti il quella occasione, esente da qualsivoglia sofisticazione, cliccare sull'indirizzo http://youtu.be/FioZpwuwZZ4 oppure su http://www.youtube.com/user/EventiECommenti.

 

Il desiderio di creare il gemellaggio, del quale se ne parlò in queste due occasioni, fu esaminato a Corato il 25 settembre 2014, nella sala giunta del Palazzo di Città, dal Sindaco di Corato Massimo Mazzilli e da alcuni rappresentanti l'Amministrazione coratina e da una delegazione dell'Amministrazione di Muro e del Sindaco Gerardo Mariani.

Questi i link: del video realizzato in quella occasione,  http://youtu.be/MmLtlu3vU0M oppure su http://www.youtube.com/user/EventiECommenti e dell'album fotografico della stessa data, visibile su Picasa/Eventi&Commenti oppure cliccando Qui

 

E, come un frutto per il quale si aspetta la sua maturazione, finalmente oggi possiamo dire: "è arrivato il tanto atteso momento", per il quale auspichiamo, oggi e nel futuro, a quanti saranno interessati all'evento, un prosieguo prospero e costruttivo.

Per l'ufficializzazione del gemellaggio, sabato 9 maggio, si recherà a Muro Lucano, una delegazione dell'Amministrazione coratina con a capo il sindaco Massimo Mazzilli insieme ai coratini che ne vogliono prendere parte, (per tale viaggio stiamo organizzando un pullman che condurrà a Muro coloro che vogliono essere presenti all'evento. Per informazione telefonare al 347 5130310).

E anche in questa occasione, in due gazebo che saranno allestiti a cura dall'Amministrazione murese, saranno presentati a Muro prodotti di alcune aziende coratine.

 

Alcuni cenni storici:

 

Muro Lucano è una città di quasi 6.000 abitanti della Basilicata, in provincia di Potenza, situata fra 600 e 660 m s.l.m. che si distende a gradinata su uno pendio scosceso che si affaccia su di una gola. Nella valle sottostante sorgeva il nucleo originario chiamato Numistro maggiore.

 

A Muro Lucano sono legati eccellenti personaggi storici come:

 

Giovanna I di Napoli o Giovanna I d'Angiò nata a Napoli, il 1327 circa, morta a  Muro Lucano il 12 maggio 1382 ove venne trasferita nella lontana fortezza della città il 28 marzo del 1382, quando Per Carlo, che assumeva la corona di Napoli col nome di Carlo III, la conquista del regno non era ancora conclusa. L'erede designato di Giovanna e suo difensore, Luigi d'Angiò, rispondendo ai solleciti dell'antipapa Clemente VII, che lo incoronò re di Napoli ad Avignone, preparava una spedizione in Italia alla conquista del reame di Napoli. Carlo allora decise di affermare ad ogni costo l'indiscutibilità della sua ascesa al trono e per sgombrare il campo da qualsiasi rivendicazione ordinò l'assassinio della regina. Giovanna d'Angiò fu raggiunta dai sicari nel castello di Muro Lucano (anche questo episodio non è documentato) e il 12 maggio 1382 morì assassinata, vittima delle trame del cugino usurpatore.

 

Oltre Giovanna I di Napoli, Muro è legata anche ad altri personaggi vari: politici, attori, poeti, medici e imprenditori.

 

Ma il personaggio più importante della storia di muro è San Gerardo Maiella, nato a Muro Lucano, nel 1726, morto a Materdomini di Caposele all'età di 29 anni, il 16 ottobre 1755. Gerardo fu dichiarato Beato da Papa Leone XIII il 29 gennaio 1893, poi canonizzato da Papa Pio X l'11 dicembre 1904 e in virtù ad una petizione, presentata al Papa, firmata da migliaia di fedeli e centinaia di vescovi, Gerardo Maiella fu proclamato solennemente patrono delle mamme e dei bambini per tutta la Chiesa Universale. Il 28 ottobre 1949, il Sommo Pontefice Pio XII dichiarò San Gerardo compatrono della Città di Corato insieme al Patrono San Cataldo.

 

La storia di Muro Lucano è anche attuale in quanto la città gode di una Medaglia d'oro al Merito Civile rilasciata in occasione del terremoto dell'Irpinia, avvenuto il 23 novembre 1980. La motivazione: «In occasione di un disastroso terremoto, con grande dignità, spirito di sacrificio ed impegno civile, affrontava la difficile opera di ricostruzione del proprio tessuto abitativo, nonché della rinascita del proprio futuro sociale, economico e produttivo. Mirabile esempio di valore civico ed altissimo senso di abnegazione» — 23 novembre 1980

 

E di "Titolo Onorifico di Città" rilasciato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

«Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, su conforme proposta del Ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, accogliendo la richiesta avanzata dall'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Gerardo Mariani, con proprio decreto ha conferito a Muro Lucano il titolo onorifico di Città» — 5 ottobre 2012

DI’ LA TUA, SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO
Per rilasciare un commento occorre essere registrati al portale. Se non sei registrato Clicca qui
sabato 15 dicembre 2018
wellness News Brusess, la Mongolfiera Andria
06 03 14 Cseificio Maldera Corato Executive Center
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK